Search
Search Menu

Primo incontro del gruppo “Rifiuti”

Giovedì 18 maggio 2006 si è riunito per la prima volta il gruppo di discussione sui rifiuti di Legambiente Bologna. Il gruppo è aperto a chiunque, socio e non,
sia interessato al tema della riduzione e della corretta gestione dei rifiuti.

In questo primo incontro ci siamo concentrati soprattutto sulla prossima edizione della campagna “Puliamo il mondo” e sulla situazione della raccolta
differenziata in città.

Pulamo il mondo
Puliamo il mondo è una campagna che Legambiente organizza ogni anno a livello nazionale per sensibilizzare cittadini e amministrazioni sull’importanza della corretta gestione dei rifiuti. L’evento dura tre giorni e prevede generalmente una giornata di pulizia di un’area degradata,
interventi nelle scuole e incontri sul tema rifiuti.
Quest’anno la campagna sarà il 22-23-24 settembre. Anche se la data sembra lontana è necessario iniziare a lavorarci fin da ora affinché permessi, contatti, comunicazioni etc. siano pronti in tempo.

La discussione del gruppo di lavoro ha portato a queste proposte:

  • Coinvolgimento della Grande Distribuzione Organizzata (GDO). Partendo dalla considerazione che la GDO è produttrice di grandi quantità di materiale di scarto e che la moderna modalità di distribuzione delle merci porta ad un incremento nella produzione di imballaggi pensiamo che un’azione focalizzata su questo settore possa essere efficace sia per agire sul fronte dell’informazione al cittadino sia per realizzare una reale riduzione nella produzione dei rifiuti. L’idea è quella di coinvolgere le diverse catene di supermercati nell’organizzazione di un evento da realizzarsi in una delle tre giornate della campagna e  farle impegnare nel lungo periodo in una azione concreta volta alla riduzione della produzione di rifiuti.
    Prossimamente sarà mandato un invito a tutti i principali gruppi di gestione della GDO presenti sul nostro territorio per partecipare ad un tavolo di discussione in cui definire questi diversi impegni.In vista di tale incontro raccogliamo suggerimenti da parte di tutti sulle possibili azioni da intraprendere. Potete comunicarcele all’indirizzo legambientebologna@libero.it precisando nell’oggetto “operazione GDO”
  • stiamo valutando se realizzare o meno la pulizia di un’area cittadina. Se siete a conoscenza di un’area comunale che è particolarmente sporca o abbandonata segnalatecela all’ indirizzo  legambientebologna@libero.it precisando nell’oggetto “area PIM”, volendo potete allegare foto.
  • nei prossimi giorni verificheremo le condizioni dell’area che abbiamo pulito lo scorso anno. Legambiente aveva richiesto che l’area venisse recintata e adibita ad area di svago/sosta.
  • gli scorsi anni abbiamo proposto, in una delle giornate di puliamo il mondo, un incontro con dibattito su vari aspetti legati ai rifiuti, portando allo stesso tavolo rappresentanti del Comune, di ATO5, di Hera e di altri soggetti coinvolti in questo settore. Tra i temi presi in considerazione per quest’anno ci sono il passaggio da tassa dei rifiuti a tariffa e la raccolta differenziata porta a porta.

Raccolta differenziata
Diverse segnalazioni giunte in sede o raccolte durante le nostre iniziative hanno fatto emergere una sfiducia diffusa sulle modalità di raccolta differenziata in città. In particolare serpeggia il dubbio che la  separazione delle diverse tipologie di rifiuti effettuata dal cittadino non sia mantenuta del tutto e sempre durante l’intero processo di smaltimento. Probabilmente anche per questo la raccolta differenziata a Bologna si attesta ancora su percentuali piuttosto basse.
Abbiamo quindi individuato in Hera (società che ha in appalto la gestione dei rifiuti a Bologna), ATO5 (agenzia costituita da enti pubblici che opera nel campo delle risorse idriche e dei rifiuti solidi urbani con compiti di monitoraggio, di proposta nel settore tariffario, di supporto all’utenza) e il Comune gli interlocutori con cui confrontarsi su questi problemi.Pensiamo quindi di sollecitare questi soggetti con alcune proposte:

  • Incarico a capi-scala/capi-condominio raccolta differenziata (RD).
    L’idea si basa sulla presenza in ogni condominio di almeno un pensionato che potrebbe prendere a cuore il problema dei RSU. Adeguatamente preparato e motivato (opuscolo ad hoc, visita al Frullo) potrebbe diffondere l’idea della RD nel suo palazzo.
  • Gli impianti aprono le porte ai cittadini!
    Visita agli impianti di Hera, sia inceneritore che impianti di compostaggio

Chiunque fosse interessato a prendere parte al gruppo di lavoro sui rifiuti può partecipare alle prossime riunioni. Generalmente gli incontri si tengono la sera alle 21:00 presso la sede di Legambiente Bologna  (Piazza XX Settembre 7 Bologna). La convocazione del gruppo avverrà attraverso la mailing list. La data sarà anche comunicata sul sito www.legambientebologna.org