Legambiente Bologna

ABBRACCIAMO IL BOSCO!

Legambiente Bologna aderisce all'iniziativa del Comitato Rigenerazione No Speculazione per la difesa del Bosco di Caprara e invita pertanto soci e amici a presentarsi sabato 20 ottobre 2018, entro le ore 15, per ABBRACCIARE IL BOSCO. Occorrono 2000 persone!  https://www.facebook.com/events/309998599550720/

Leggi tutto

chiudi

Legambiente Bologna

Sostegno ai PRATI DI CAPRARA. Luogo del Cuore FAI.

Legambiente sostiene la raccolta voti per il BOSCO AI PRATI DI CAPRARA come Luogo del cuore del FAI (Fondo ambiente italiano) 2018. Entra nel sito del FAI per proteggere il verde a Bologna!  https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/i-luoghi-del-cuore 

Leggi tutto

chiudi

Legambiente Bologna

PULIAMO IL MONDO 2018!

Dal 28 al 30 settembre: il fine settimana di Puliamo il Mondo. “Non temerli, raccoglili!”

Con questo semplice messaggio vi invitiamo a partecipare a “Puliamo il mondo”, la più grande iniziativa di volontariato ambientale che, nata a Sydney nel 1989, coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi e che quest’anno celebra 25 anni di impegno civile.
Puliamo il Mondo è un’iniziativa aperta a tutti, giovani, anziani, italiani e non, amministrazioni locali, imprese, scuole, uniti da un obiettivo comune: rendere pulito e vivibile il nostro territorio, liberando dai rifiuti e dall’incuria parchi, giardini, strade, piazze, fiumi e spiagge. Un piccolo gesto di grande valore educativo che contribuisce a sviluppare senso civico. Ogni azione di Puliamo il Mondo è un atto concreto di impegno sociale, un gesto che ci avvicina agli altri senza distinzioni di etnie, culture e religioni: siamo convinti che un mondo migliore passi da un impegno collettivo. Con Puliamo il Mondo vogliamo creare occasioni di incontro tra i cittadini per stimolare la diffusione di impegno civile diffuso e quotidiano ma anche di prevenzione, abbattimento degli sprechi, riutilizzo, riciclo, condivisione, con la consapevolezza che le risorse del Pianeta non sono inesauribili.
I rifiuti abbandonati sono un pericolo per le persone e per l’ambiente. Unisciti a noi e saranno loro a temerci.

Per questo motivo vi invitiamo ad unirvi alle iniziative organizzate a Bologna in collaborazione con associazioni e comitati locali, e sostenerci aiutandoci in questa lotta contro l’inquinamento ed il degrado del nostro Paese!

Tutte le iniziative sono a partecipazione libera e gratuita. Per partecipare, basta presentarsi all’ora e nel luogo indicato.

SABATO 29 SETTEMBRE - Dalle 9 alle 13, in collaborazione con il Comitato Rigenerazione No Speculazione (che si batte, con il nostro sostegno,  per la salvaguardia delle aree verdi e sportive della zona Prati di Caprara-Stadio), pulizia di aree della zona dei Prati di Caprara (Q.re Reno); appuntamento in via Burgatti

SABATO 29 SETTEMBRE - Dalle 17 alle 18:30, pulizia dei Giardini Parker Lennon, in collaborazione con il Comitato "Bulldog Brioche", ed il patrocinio del quartiere S. Donato; appuntamento presso il chiosco di gelati in prossimità dell'incrocio tra le vie Vezza e del Lavoro. In chiusura aperitivo offerto a tutti i partecipanti da Naturasì. Scarica il volantino

DOMENICA 30 SETTEMBRE - Dalle 10 alle 12, in collaborazione con il Comitato Riva Reno Sostenibile, pulizia del Parco XI Settembre (Q.re Porto-Saragozza); appuntamento all'entrata di via Riva Reno

DOMENICA 30 SETTEMBRE - Dalle 10 alle 12, in collaborazione con l'Associazione Il Parco-Casalarga, pulizia del Parco Tanara (Q.re S.Donato-S.Vitale); appuntamento al Centro Sociale Casalarga.

 

 

 

Leggi tutto

chiudi

Legambiente Bologna

Servizio Civile a Legambiente: aperto il bando 2018

Sei un giovane tra i 18 ed i 28 anni?

Vuoi dedicare un anno della tua vita a favore della sostenibilità ambientale? Partecipa al bando per i 2 posti che mettiamo a disposizione presso la nostra sede di BOLOGNA!

Il 20 agosto è stato aperto il bando per la selezione di 28.967  volontari da impiegare in progetti di Servizio civile in Italia e all’estero. La scadenza per presentare le domande è il 28 settembre 2018 alle ore 18:00
Se sei interessato alle tematiche ambientali, e vuoi partecipare attivamente alla protezione dell’ambiente all’interno della più diffusa associazione ambientalista in Italia, puoi presentare domanda per uno dei 2 posti messi a bando presso la sede di Legambiente Emilia-Romagna a Bologna.
Il servizio civile universale garantisce una forte valenza educativa e formativa, una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, ambientale, culturale ed economico del nostro Paese.
Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile unniversale sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, che nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.

Per tutte le informazioni sul bando di servizio civile puoi contattarci presso la nostra sede ai seguenti recapiti:

Legambiente Emilia Romagna
Via Massimo Gorki, 6
40128 Bologna
Tel: 051 241324
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Di seguito puoi leggere il progetto di servizio civile, e scaricare la modulistica per inviare la tua candidatura.

Bando nazionale di Servizio Civile 2018 (SCARICA)

Il nostro progetto di servizio civile:
DALLA CONSAPEVOLEZZA ALL’AZIONE: AMBIENTIAMOCI! (SCARICA)

La modulistica per partecipare alle selezioni: Allegati 3,4 e 5 (SCARICA)

 

Le domande possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità:
1) con Posta Elettronica Certificata (PEC), di cui è titolare l’interessato, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. E’ fondamentale allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf;
2) a mezzo “raccomandata A/R” o consegnate a mano all’indirizzo: 
ARCI SERVIZIO CIVILE BOLOGNA – VIA EMILIO ZAGO, 2 – 40128 BOLOGNA

 

IMPORTANTE:
LA DOMANDA (ALLEGATI 3,4 E 5) VA COMPILATA CORRETTAMENTE, FIRMATA ED INVIATA IN ORIGINALE.

Alla domanda vanno allegati: LA FOTOCOPIA DI UN DOCUMENTO NON SCADUTO, DEL CODICE FISCALE  E IL PROPRIO CURRICULUM FIRMATO.

LA DOMANDA DEVE PERVENIRE TASSATIVAMENTE ENTRO LE ORE 18:00 DEL GIORNO 28 SETTEMBRE 2018. NON FA FEDE IL TIMBRO POSTALE, MA L’EFFETTIVO ARRIVO.

LE DATE DEI COLLOQUI SARANNO PUBBLICATE SUL SITO WWW.LEGAMBIENTE.EMILIAROMAGNA.IT NEI GIORNI IMMEDIATAMENTE SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA DEL BANDO.

Leggi tutto

chiudi

Legambiente Bologna

Concorso fotografico "La sete della natura intorno a noi"

Ti piace la natura e sai che non possiamo sopravvivere senza di essa.
Ti ricordi bene i recenti periodi del 2016 e 2017 senza pioggia: gli alberi che soffrivano, erba gialla, bacini in secca, terreno inaridito, piante che avevano bisogno di frequenti innaffi.
Sai queste sono anche conseguenza dei cambiamenti climatici, non sono casuali e possono ripetersi con probabilità alta anche se quest’anno per fortuna è andata meglio.
L’acqua rimane comunque  una risorsa scarsa che va utilizzata bene!
Vuoi aiutare a diffondere queste conoscenze e questa sensibilità?
Inviaci una o più fotografie e partecipa al concorso / mostra sugli effetti della siccità.
Puoi inviare fotografie scattate nel 2018 o nei 20 anni precedenti in provincia di Bologna o anche in Emilia Romagna che illustrino:
1. gli effetti della siccità su piante, suolo, corsi d’acqua,  esseri viventi in generale, ma anche l’impatto economico o sociale della siccità come gli effetti  sull’agricoltura, sulla pesca o sulla nostra vita quotidiana
2. luoghi naturali, esseri viventi  che oggi non soffrono per carenza d’acqua ma che abbiamo visto soffrire gli anni scorsi. Per esempio un albero che l’anno scorso abbiamo visto soffrire per mancanza d’acqua e magari abbiamo innaffiato personalmente ed oggi è tornato rigoglioso
3. soluzioni adottate dall’uomo o altri esseri viventi per adattarsi alle condizioni di siccità: soluzioni per la raccolta dell’acqua, per il risparmio o il riutilizzo.
20 fotografie verranno selezionate per una mostra da tenersi in luoghi aperti al pubblico dove saranno esposte con nome e cognome degli autori.
40 fotografie (numero massimo) saranno pubblicate sul sito di Legambiente Emilia Romagna
http://www.legambiente.emiliaromagna.it/

Scarica il Regolamento
 ed invia le foto a questo indirizzo:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Scadenza per l’invio delle foto: 20 settembre 2018.

Leggi tutto

chiudi

Legambiente Bologna

Recuperare il bosco urbano dei Prati di Caprara: una priorità cittadina

Recuperare il bosco urbano dei Prati di Caprara: una priorità cittadina

 

Legambiente Bologna chiede al Comune di rivedere le previsioni urbanistiche  nella zona Stadio-Prati di Caprara

 

 Legambiente Bologna ritiene profondamente sbagliate le scelte urbanistiche che Il Comune di Bologna intende consentire nella zona Ovest di Bologna localizzabile nell’area compresa fra lo Stadio Dall’Ara, Via Nanni Costa e i Prati di Caprara.

 

Una parte delle trasformazioni previste sono collegate alla ristrutturazione dello Stadio Dall’Ara, a carico del proprietario del Bologna FC, intervento che non contrastiamo ma che non deve portare ad espansioni costruttive “compensative” al di fuori dell’area contigua alla struttura.

 

Vengono invece messi in discussione:

 

  • ·         l’impianto sportivo del CRB (via Marzabotto-Sabotino) per realizzare l’ennesimo supermercato

 

  • ·        l’area dei Prati di Caprara Ovest con la paventata costruzione di un Outlet della moda

 

  • ·         il polmone verde costituito dal bosco urbano dei Prati di Caprara, di cui è prevista la drastica riduzione per interventi costruttivi pubblici (una scuola) e privati (consistenti insediamenti abitativi).

 

L’attenzione in questa fase è rivolta in modo particolare a quest’ultima area (in fase di passaggio al Comune dalla proprietà demaniale-società INVIMIT), riserva di verde fondamentale per la zona e per l’Ospedale Maggiore: alcune settimane fa si è dato il via ad un intervento di bonifica del terreno in previsione del primo intervento costruttivo pubblico; questo intervento ha portato all’abbattimento di diversi alberi non rispettando, ci risulta, le disposizioni in materia.

 

Siamo convinti che il patrimonio rappresentato da questo bosco urbano non debba essere disperso,  dando la priorità a costruzioni private, come indica il POC.

 

Per questi motivi siamo pertanto a fianco della battaglia civile e democratica portata avanti da oltre un anno dal Comitato Rigenerazione No Speculazione che

  • ha promosso con continuità iniziative di sensibilizzazione e denuncia

 

  • ·         ha promosso l’attivazione di un laboratorio partecipato “Parteciprati” per avanzare proposte alternative sulla grande area verde a rischio costruttivo  ha preso parte, come i due circoli di Legambiente Bologna e Samoggia-Setta –Reno ed altre associazioni e comitati, ad un monitoraggio del biossido di azoto (inquinante prodotto dagli auto-motoveicoli) condotto da diversi volontari su tutta la città, nel quadro del Laboratorio “Aria Pesa”

 

  • ·         ha proposto di indicare al FAI i Prati di Caprara come luogo da salvaguardare e valorizzare (“Luogo del cuore”), votabile qui

 

  • ·        ha lanciato due mesi fa una petizione (che ha già raccolto più di 6000 firme) per rivendicare una serie di obiettivi a salvaguardia di un patrimonio che possiamo considerare cittadino

 

  • ·         ha lanciato, proprio in questi giorni, analoga petizione con firme certificate per promuovere un’istruttoria pubblica sul futuro del quadrante Stadio-Prati di Caprara.

 

 

Legambiente ha firmato il “Manifesto per il bosco dei Prati di Caprara”, ha chiesto formalmente ragioni delle modalità seguite nel disboscamento delle settimane scorse.

 

 

Vi invitiamo pertanto a firmare la petizione, meglio se nella modalità certificata, e di indicare i Prati di Caprara come ”luogo del cuore”.

 

 

Potete aggiornarvi sui punti di raccolta e sulle iniziative del Comitato (che vedranno, quando possibile, anche la nostra presenza) sul sito https://rigenerazionenospeculazione.wordpress.com 

 

 

Leggi tutto

chiudi

Legambiente Bologna

Camminata naturalistica

Sabato 16 giugno, dalle ore 17.00 alle ore 19.00, vi aspettiamo al Parco di Villa Angeletti per una passeggiata naturalistica alla scoperta delle piante, con uno sguardo al canale Navile.
Un nostro giovane esperto in botanica, Andrea Bianchi, ci guiderà alla scoperta di diversi esemplari presenti nell'area verde. Un rappresentante del comitato Salviamo il Navile fornirà alcune notizie sulla vita e la storia del Canale

La partecipazione è libera e gratuita. L'appuntamento è all'entrata del Parco su via Carracci (Ore 17.00)

Leggi tutto

chiudi

Legambiente Bologna

La musica delle piante

Vi aspettiamo sabato 26 maggio presso l'Oasi dei Saperi, per ascoltare insieme la musica delle piante

Leggi tutto

chiudi

Legambiente Bologna

Camilla, l'emporio di comunità

Come acquistare cibo con trasparenza e partecipazione?
Camilla sta costruendo un emporio cooperativo, partecipativo e solidale in cui tutti i soci decidono e concorrono direttamente al funzionamento dell'emporio.

Vi invitiamo alla serata di presentazione del progetto, il prossimo 15 maggio alle ore 18:00 presso la Casa del Popolo "Bruno Tosarelli" in via Bentini 20

Leggi tutto

chiudi

Legambiente Bologna

Clorofilla Doc Festival 2018

10, 17, 24, 31 maggio 2018
Bologna – Parco dei Giardini, sala Ca’Bura, via dell’Arcoveggio 59/8
Ore 21:00

Associazione di volontariato Ca’ Bura Onlus, Legambiente Emilia-Romagna Onlus e Oasi dei Saperi organizzano la prima edizione bolognese di Clorofilla DOC. Quattro serate nello spazio dell’Associazione Ca’ Bura all’interno del Parco dei Giardini a Corticella, con altrettante proiezioni di documentari ambientali selezionati dal Clorofilla Film Festival, ed incontri con la presenza dei registi.
Nelle serate del 10, 17, 24 e 31 maggio 2018, il Parco dei Giardini si trasformerà nel “cuore verde” del quartiere Navile, con la proiezione dei seguenti documentari alla presenza dei rispettivi autori:

Giovedì 10 maggio – ore 21
CI VUOLE UN FIORE
Regia: Vincenzo Notaro, Sceneggiatura: Vincenzo Notaro, Montaggio: Mario Marrone, Fotografia: Alessandro Di Mario, Musiche: Conciorto
Produzione: Orto Film
Durata: 52’

Nel 2008 è nato il primo orto urbano di Roma, nel quartiere della Garbatella. Il documentario narra la lotta di semplici cittadini, per il recupero della terra, contro un’amministrazione lenta e sonnacchiosa ancorata a vecchi modelli economici. A fare da sfondo una Roma più introspettiva, lontano dal caos dei turisti e dei romani, una città definita come il comune agricolo più grande d’Europa.
Vincenzo Notaro è laureato al Dams. Ha lavorato con Daniele Luchetti. Ha realizzato corti e documentari.

Giovedì 17 maggio – ore 21
CON I PIEDI PER TERRA
Regia: Andrea Pierdicca, Sceneggiatura-Montaggio-Fotografia: Nicolò Vivarelli, Musiche: Enzo Monteverde
Produzione: Radici nel cielo – Durata: 86’

Nelle campagne italiane esistono persone che hanno scelto di radicarsi sul territorio per coltivarlo in maniera autonoma, efficiente, rispettosa dell’ambiente. Sembra una favola sbarazzarsi dei metodi agroindustriali eppure oggi in Italia c’è chi vive questa favola tutti i giorni.
Andrea Pierdicca dopo gli studi in Filosofia si diploma in recitazione al teatro stabile di Genova. Da allora inizia un suo percorso come attore-narratore portando il teatro fuori dai teatri e curando la regia dei suoi spettacoli.

Giovedì 24 maggio – ore 21
L’OCCASIONE BRUCIATA. QUANDO LA BIOENERGIA FALLISCE.
Regia: Luca Bonaccorsi, Sceneggiatura: Alessandro De Pascale, Luca Bonaccorsi, Montaggio: Liam Martin, Fotografia: Paolo Aralla
Produzione: BirdLife International
Durata: 49’

Energia rinnovabile, da materie organiche, soprattutto da residui: così si era immaginata la possibilità di un futuro migliore. Al contrario esso è sempre più simile a una terra saccheggiata, in cui la distruzione insensata di foreste e l’utilizzo di colture alimentari per l’energia va di pari passo con un’eccedenza di finanziamenti pubblici che hanno provocato più danni di quanto si possa immaginare.
Luca Bonaccorsi giornalista, videomaker, manager e attivista con oltre vent’anni di esperienza internazionale. Attualmente è Global Head per la comunicazione alla BirdLife International.

Giovedì 31 maggio – ore 21
THE HARVEST
Regia: Andrea Paco Mariani, Sceneggiatura: Andrea Paco Mariani, Montaggio: Corrado Iuvara Angelica Gentilini, Fotografia: Salvatore Lucchese, Musiche: Claudio Cadei, Produzione: Smk Videofactory
Durata: 73’

Gurwinder viene dal Punjab, da anni lavora come bracciante delle serre dell’Agro Pontino. Da quando è arrivato in Italia, vive insieme al resto della comunità sikh in provincia di Latina. Anche Hardeep è indiana, ma parla con accento romano, e si impegna come mediatrice culturale. Lei, nata e cresciuta in Italia, cerca il riscatto dai ricordi di una famiglia emigrata in un’altra epoca, lui è costretto, contro le norme del suo stesso credo, ad assumere metanfetamine e sostanze dopanti per reggere i pesanti ritmi di lavoro e mandare i soldi in India. Andrea Paco Mariani regista, documentarista, laureato in Scienze Politiche - “Culture e diritti umani” all’Università di Bologna. Ha fondato SMK Videofactory: un network di creativi finalizzato alla produzione di materiale video e fotografico professionale.

Leggi tutto

chiudi